Blog

Civico 3 presenta la programmazione autunno inverno 2021/2022

Da Leonardo Mendolicchio con la presentazione del suo ultimo libro, a eventi d’arte come l’imminente mostra con il giovane architetto Stefano Canziani

Civico3 conferma la sua vocazione culturale e solidale e propone un ricco programma di eventi che va da novembre 2021 a marzo 2022.
Arte, letteratura, saggistica, teatro, design e architettura: sono le tante declinazioni di una serie di eventi che oltre a sensibilizzare su argomenti di attualità, tengono alta l’attenzione sulla finalità sociale.
Civico3 è uno spazio culturale che ha come obiettivo la raccolta fondi a favore dell’associazione di promozione sociale Abaco impegnata nel campo della disabilità e dello svantaggio.

PROGRAMMA
Novembre/Dicembre

27 Novembre – 8 Dicembre 2021
MOSTRA “CITTA (IN)VISIBILI”
Stefano Canziani Architetto

L’intento è suscitare una reazione nell’osservatore, permettendogli di “rallentare lo sguardo” e notare aspetti fino a quel momento rimasti nascosti. Grazie al collage (digitale) si ha l’opportunità di creare nuove forme e nuovi
significati. Si crea un dialogo tra architetture e libere impressioni. Edifici noti e meno noti, di diversi periodi storici, diventano protagonisti di un racconto
che esula dal reale, entrando in una dimensione onirica che prova a comunicare stati d’animo, mode progettuali, semplici analogie formali o ironiche interpretazioni di ciò che l’uomo può vedere nella città, manifestando un pensiero originato da immaginazione e sensazioni.
Si vuole andare oltre a quel fitto involucro di segni, sognando situazioni totalmente decontestualizzate, che offrano inaspettate considerazioni.

…un dialogo tra architetture e libere impressioni

Calvino scriveva: “L’occhio non vede cose ma figure di cose che significano altre cose […] Lo sguardo percorre le vie come pagine scritte: la città dice tutto quelli che devi pensare, ti fa ripetere il suo discorso […] come veramente sia sotto questo fitto involucro di segni, cosa contenga o
nasconda, l’uomo esce dalla città senza averlo saputo. Fuori s’estende la terra vuota fino all’orizzonte, s’apre il cielo dove corrono le nuvole. Nella forma che il caso e il vento danno alle nuvole l’uomo è già intento a riconoscere figure: un veliero, una mano, un elefante”.
Viviamo in una società governata dall’immagine.
É importante rielaborare ciò che vediamo, capire come appropriarsi di un dato concetto, evitando che questo bombardamento di stimoli conduca a una sterile osservazione.

2 Dicembre 2021
Presentazione del libro “IL PESO DELL’AMORE.
Capire i disturbi alimentari partendo da famiglia e scuola”
Incontro il Dott. Leonardo Mendolicchio

Ma qual è il comportamento giusto da adottare per riconoscere gli atteggiamenti sentinella e affrontare i sintomi conclamati di una malattia che non riguarda soltanto l’equilibrio della massa corporea, ma anche e soprattutto il senso di adeguatezza nel vivere? In questo viaggio dentro i disturbi alimentari, uno dei maggiori esperti italiani di DCA illustra, con esempi e casi concreti, che cosa accade quando una ragazza o un ragazzo decide di alimentarsi in modo diverso – perseguendo una folle magrezza, oppure, al contrario, decidendo di non porre freno a una fame smisurata –, e spiega perché è importante affrontare i disturbi legati al cibo all’interno della famiglia e a scuola, e come rapportarsi alle cure con l’aiuto dei terapeuti. Perché la guarigione è possibile, se si è uniti nella battaglia.

perché è importante affrontare i disturbi legati al cibo all’interno della famiglia e a scuola, e come rapportarsi alle cure con l’aiuto dei terapeuti.


“I disturbi alimentari possono essere superati in due modi: il primo è slegare la vita del paziente con i rituali della malattia, separare l’identità personale dal cliché del disturbo alimentare; il secondo è legato al contenimento delle angosce sottostanti e al superamento del malessere sottostante il sintomo.” (Dott. Leonardo Mendolicchio)

In questo viaggio dentro i disturbi alimentari, Leonardo Mendolicchio, uno dei maggiori esperti italiani di DCA illustra, con esempi e casi concreti, che cosa accade quando una ragazza o un ragazzo decide di alimentarsi in modo diverso e spiega perché è importante affrontare i disturbi legati al cibo all’interno della famiglia e a scuola, e come rapportarsi alle cure con l’aiuto dei terapeuti.

Che cos’è un disturbo alimentare? E perché proprio mio figlio si è ammalato? Sono le domande che si pongono sempre più genitori a fronte dell’aumento dei casi di DCA (Disturbi del Comportamento Alimentare) tra i ragazzi, divisi tra stupore e disperazione, tra negazione e abnegazione totale alla “malattia”. L’arrivo dell’anoressia, della bulimia, delle dipendenze da cibo e degli altri disturbi alimentari è infatti il punto di non ritorno rispetto a una normalità (spesso solo apparente) che era vissuta prima, e la famiglia è parte in causa di questa drammatica realtà.

Corso base di Lightroom

Abbiamo il piacere di comunicare che il 31 Luglio 2021 presso la sala CIVICO 3 di Gallarate si terrà un corso base di Lightroom della durata di un giorno con il fotografo Fabio Preda.

Tutto ciò che ci circonda è ormai da considerarsi digitale, un processo di innovazione e cambiamento iniziato nei primi anni ’90.
Da allora le fotocamere hanno avuto un’evoluzione esponenziale, insieme gli innumerevoli software dedicati al fotoritocco.
Questo ha consentito un accesso più immediato alle immagini da parte di tutti gli appassionati di fotografia, tuttavia, raramente si raggiungono risultati ottimali.
Questo corso vuole dare una base per quanto riguarda il miglioramento e l’ottimizzazione delle immagini digitali, seguendo un flusso di lavoro che parte dallo scatto, per arrivare alla post-produzione attraverso uno dei software più conosciuti e utilizzati: Adobe Lightroom.
E ‘indicato per ottenere immagini di livello superiore, per scopi personali, per mostre fine art o per scopi editoriali (articoli, riviste, libri).

A chi è rivolto

Il corso è rivolto a chi ha già una minima base di tecnica fotografica o ha già frequentato un corso di fotografia di base.
A tutti coloro che:
• amano la fotografia digitale ma vanno in crisi quando devono gestire migliaia di file
• hanno sentito parlare di Lightroom ma non hanno le idee chiare su quale è l’approccio più corretto per iniziare ad usarlo
• conoscono Lightroom ma vorrebbero utilizzarlo in modo più efficiente per ottimizzare i processi.

Contenuti


La prima parte del corso sarà dedicata alla catalogazione e alla gestione delle immagini. Lo scopo della seconda parte sarà quello di ottenere immagini migliori, con colori più brillanti, con un maggior contrasto dove richiesto, un miglior bilanciamento fra luci e ombre e correzioni di eventuali dominanti dove necessario. In oltre vedremo come eliminare alcuni difetti, come correggere la convergenza delle linee, l’eccesso di rumore digitale e problemi di esposizione. In dettaglio:
• Flusso di lavoro: impostazioni fotocamera; formati dei file; supporti di memorizzazione. Modalità di trasferimento delle immagini. Sorgente – Destinazione. Il catalogo delle immagini.
• Modulo libreria. L’organizzazione delle immagini: visualizzare, ordinare, gestire, organizzare, confrontare e valutare le foto presenti nel catalogo.
• Modulo sviluppo. Ottimizzazione delle immagini attraverso alcune funzioni. Bilanciamento del bianco, controllo esposizione, luci, ombre, istogramma, correzione del rumore, controllo della convergenza.

Requisiti Corso base Lightroom

• Avere un Personal Computer su cui installare Lightroom 6 o Lightroom Classic CC – non è obbligatorio
• Se Lightroom è già installato è l’ideale, altrimenti possiamo mandare le istruzioni per installare la versione di prova di 30 giorni.
• Avere una conoscenza base dell’uso del proprio Personal Computer

Costo

€. 75,00

Orario e Sede

dalle 9:30 alle 12:30
dalle 14:00 alle 17:30
Via Pretura, 3 Gallarate

Parcheggio Seprio Park a 150 metri.

Come partecipare

Scrivi a 3civicotre@gmail.com
Chiama 340 7385564 (anche WhatsApp)

Chi è Fabio Preda

Fabio Preda – Classe 1964, vive e lavora con base a Milano. Scopri il profilo